riflessioni dopo siena collegamento

- Parigi e la sua forza - PDF

- riflessioni dopo Siena

- La dignità dei manichini viventi - lavoro in corso

- Omofobia a Ravenna

- Manifesto della Libera Università delle Donne di Milano

- A proposito del corpo delle donne e spogliarelli

- Priorità della vita sull'economia

 

Laura Corradi - 23 marzo 2013

sabato 23 marzo 2013 - ore 16
Sala D'Attorre - Ravenna, via Ponte Marino 2

Specchio delle sue brame
Genere, razza, eterosessismo nelle pubblicità

copertina libroconferenza pubblica di LAURA CORRADI

Perchè le pubblicità presentano icone prevalentemente belle, alte, magre, ricche, desiderabili e giovani? E altrimenti, come vengono rappresentate?

Gli stereotipi utilizzati nel mondo della comunicazione visiva riguardano solo le donne o comprendono anche gli uomini?

Le pubblicità possono essere razziste? Possono influenzare i comportamenti sociali?

Tema fondamentale del presente incontro pubblico - e del seminario di FMP appena concluso - è il fatto che le immagini commerciali non spingono solo a comprare, ma anche ad "essere"; esiste infatti una forte relazione fra la costruzione sociale che sta dietro ad un'immagine e il nostro modo di relazionarci e stare al mondo.

A pagare il controllo dell'immaginario non sono solo le donne - trasformate in veline/velone o in pezzi anatomici - ma anche gli uomini, ridotti a valori machisti e a corpi perfetti.

Pagano i bambini e gli adolescenti, come dimostrano i dati sempre più preoccupanti dell'anoressia che li colpisce. Allo stesso modo, stranieri, anziani, minoranze sessuali, costituiscono categorie di persone da estromettere dal tessuto sociale.

Il liberismo commerciale delle pubblicità - ingombrante quanto un'affissione stradale 3x6 e ossessivo quanto gli spot e le trasmissioni di intrattenimento in TV - non va confuso con la liberazione dei corpi di donne e uomini.

E' importante riappropriarsi del proprio immaginario, diventando non solo consumatori responsabili, ma anche persone consapevoli.

Laura Corradi, docente di Studi di Genere presso l'Università di Calabria, è curatrice del libro "Specchio delle sue brame. Analisi socio-politica delle pubblicità: genere, classe, razza, età ed eterosessismo" (Ediesse, 2012).

L'incontro è a cura dall'associazione Femminile Maschile Plurale, in collaborazione con l'Assessorato Politiche e Cultura di Genere del Comune di Ravenna.

VEDI video-riassunto di dieci minuti su youtube creato da Debrah